Informativa breve

Al fine di offrire la migliore esperienza on-line il sito e terze parti selezionate utilizzano cookie o tecnologie simili per finalità tecniche e, con il tuo consenso, anche per altre finalità come specificato nella cookie policy

WikiparkyTV - Corsi
  immagine en
Comitato Parkinson chi siamo

Corsi

Logopedia (durata: 1 ore)

Trainer: Giulia Fullin Chiedi informazioni

Frequenza: settimanale; Giorno: Venerdì alle ore 10:00 per la durata di 1 ore.
22 (max partecipanti) 0 (posti disponibili)
registrati



----------------------------------------------

Sedute Parkinson

  • Esercizi di rilassamento muscolare (10 min circa): fase preparatoria in cui si svolgeranno esercizi per contrastare l’atteggiamento flessorio del tronco, tipico di pazienti parkinsoniani. Tale atteggiamento contrasta l’espansione della gabbia toracica, impedendo ai polmoni di dilatarsi e quindi di ventilare adeguatamente. Seguiranno esercizi di respirazione diaframmatica per permettere al paziente sia di controllare al meglio i due atti respiratori.
  • Esercizi per potenziare il tono della voce (20 min circa): nella malattia di Parkinson il tono della voce è flebile e poco udibile all’interlocutore a causa di un deficit sensoriale; il paziente parkinsoniano ha infatti difficoltà a percepire il reale tono della propria voce a causa della perdita dei “segnali” interni (cues interni). Dunque, parte preponderante del trattamento consisterà in esercizi per riequilibrare il volume della voce e per impostare delle “strategie esterne” che ne consentano il mantenimento. Tali esercizi saranno tratti dall’approccio LSVT Loud (Lee Silverman Voicce Treatment).
  • Esercizi di mimica facciale (15 min circa): esercizi mio-funzionali per potenziare la motilità dei muscoli facciali, quindi di quei muscoli reclutati nelle espressioni facciali / mimica facciale. L’espressione delle idee e del proprio stato d’animo è veicolata anche dalle espressioni del volto, quindi riattivare questa funzionalità permette di ampliare la capacità di esprimere se stessi.
  • Esercizi di generalizzazione (15 min circa): la generalizzazione è l’aspetto più importante poiché consente di mettere in pratica ciò che si è appreso nel trattamento nella vita di tutti i giorni, modificando concretamente il proprio modo d’essere e di agire. Solo attraverso la generalizzazione ci può essere un cambio nella qualità della propria vita. Dunque, tramite esercizi di lettura guidata e recitata, e momenti di condivisione e conversazione, si cercherà di trasporre le strategie apprese alla quotidianità, facendole diventare una vera e propria abitudine per stare meglio.